//
stai leggendo...
e-news

Micky e soci uccidono George e compagni

Correva l’anno 2013 (già parlo al passato), precisamente era il 3 di aprile – giorno del lancio del Kinect Star Wars – la Disney (farcita di topi e affini) dapprima comprava LUCASFILM con tutte le società collegate, tra queste LucasArts (nell’ottobre del 2012) e poi a causa della crisi finanziaria (versione ufficiale) chiude una delle pietre miliari della produzione videoludica dell’ultimo trentennio. Bella mossa, non c’e’ che dire ! La LucasArts, in qualità di gruppo di sviluppo, è derivata dalla LUCASFILM – nota casa cinematografica capeggiata da George Lucas (che Dio lo porti in gloria) e fondata nel 1972.

lucasarts_7ca68de918f0a38e3a48014ab7ad1885

Lucas iniziò a cooperare con ATARI nel 1982 (anch’essa di recente defunta, guarda un po’) per produrre videogiochi. Ne scaturirono titoli memorabili come Ballblazer e Rescue on Fractalus. Non paga dei propri successi LUCASART sforna titoloni del calibro di ZAC MCKracken and the Alien Mindbenders e Manic Mansion – concessi – poi – come ABADONWARE e liberamente scaricabili.

I successivi rilasci annoverano pezzi del calibro di The Secret of Monkey Island e derivati, Grim Fandango, Star Wars senza parlare dei titoli in lavorazione che purtroppo non vedranno mai la luce (vedi StarWars 1313). Dire che è una grossa perdita può sembrare ed è sicuramente riduttivo, diciamo soltanto che ci chiudiamo un’era alle spalle. Che la nuova sarà migliore di quella conclusa, chi può dirlo ?

Potete ammirare l’elenco completo a questo link http://it.wikipedia.org/wiki/Lista_automatica_dei_videogiochi_LucasArts

Annunci

Discussione

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: