//
L’importanza di scegliere una distribuzione Linux

Le differenze nelle distribuzioni Linux sono di carattere tecnico, organizzativo e filosofico. Quelle di carattere tecnico consistono in un diverso supporto dei dispositivi hardware e nella configurazione del sistema e dei pacchetti software. Quelle di carattere organizzativo sono spesso motivate da scelte tecniche, ragioni storiche o filosofiche. Ed infine quelle di ordine filosofico sono dettate da scelte personali dei rispettivi “padri creatori” , spesso scaturite dall’essere parte di una certa corrente del pensiero free-software.
E’ principalmente per questi motivi che Linux risulta ancora oggi frenato nella sua diffusione sui sistemi desktop, pur considerando la mancanza di interesse al rilascio dei driver per le periferiche largamente osteggiato dai piu’ grandi produttori di hardware (ovviamente per motivi commerciali in primis). Standardizzare per non dover patire lo strapotere dei sistemi commerciali. Questa risulta la filosofia vincente messa in atto dal FSG per non frenare la diffusione di Linux. L’ FSG ovvero Free Standards Group e’ un’organizzazione formata da alcuni dei maggiori produttori di software ed hardware il cui obiettivo e’ di migliorare l’interoperabilita’ tra le diverse distribuzioni. Tra gli standard proposti c’e’ il Linux Standard Base che definisce una comune ABI (Interfaccia Binaria per le Applicazioni), un unico sistema di pacchettizzazione ed una struttura per il Filesystem che preveda le stesse convenzioni sui nomi e le stesse directory basilari in ogni sistema Linux. Questi standard, al momento, restano comunque poco diffusi anche tra le distribuzioni sviluppate dagli stessi produttori membri dell’organizzazione. Tra l’altro, c’e’ da considerare che attualmente sono poche le distribuzioni che hanno ottenuto la certificazione LSB (Linux standard base). Qui muoverei una critica ai signori contributors dell’iniziativa, perche’ predicano bene e razzolano male danneggiando se stessi ed il free software. Cosi’ facendo insomma si fa ancora una volta il gioco dei sistemi closed. Poi c’e’ anche chi contesta la natura stessa di tale organismo, adombrando il sospetto che il motivo d’essere del FSG sia unicamente di natura commerciale, al fine di sfruttare gli sforzi congiunti e gratuiti di un’ampia massa di sviluppatori diversamente non accomunabili. Insomma una gran confusione come al solito. Portabilita’ e Standard Tralasciando illazioni di vario genere sui buoni propositi del Free Standards Group (il tempo sara’ il miglior giudice) ed al di la’ delle simpatie personali o specifiche funzionalita’ offerte dalle varie distro linux, il motivo principale nella scelta di adottare o meno una distribuzione linux sarebbe da non trascurare. Dico sarebbe perche’ trattasi unicamente di un consiglio che se adottato potra’ in futuro salvarvi da spiacevoli sorprese. Un fattore importante e’ costituito dall’adozione del Linux Standard Base (LSB), e conseguentemente anche del Linux Filesystem Hierarchy Standard (FHS) che specifica l’organizzazione dell’ albero delle directory standard linux. Cosa comporta la non conformita’ a questi standard ? Sembra roba da poco ma vi posso assicurare che uno scostamento dallo standard crea quelle condizioni per cui, talvolta, risulta impossibile fare porting di software scritto per sistemi linux standard (se non con i dovuti accorgimenti) ma anche rendere portabile il software tra i vari sistemi di tipo unix-like. Spesso il software pacchettizzato in un modo risulta inutilizzabile in distribuzioni conformi allo standard LSB. Altro esempio riguarda l’albero delle directory che se non conforme allo standard HSF spesso impedisce di districarsi nelle sue ramificazioni alla ricerca di quei files di configurazione che dovrebbero esserci ma che di fatto non si trovano. Io stesso in passato, nel prendere tra le mani un manuale unix dopo aver installato una distro tra le piu’ blasonate, fui costretto a formattare il pc a causa di una non conformita’ dovuta all’errata ubicazione dei file di configurazione del sistema, scegliendo poi per ovviare all’inconveniente, di adottare una volta per tutte la ‘distribuzione’ per eccellenza ovvero: la Linux Slackware di Patrick Volkerding . Provare per credere naturalmente. Queste considerazioni di carattere tecnico sono utili al fine di prevenire tutte quelle difficolta’ nella scrittura dei software e complicanze nella loro gestione. Per cui, la Linux Standard Base, ha questa specifica finalita’, ovvero: stabilire in modo univoco il metodo di accesso alle risorse di sistema, le librerie da utilizzare, il metodo di creazione dei pacchetti che per convenzione devono essere preceduti dal prefisso “lsb-“. Spesso e volentieri Microsoft muove critiche circa la differenziazione dei sistemi open source, contrapponendo la semplicita’ e uniformita’ di windows alla difformita’ di linux e soci. Sono noti gli spot in cui Microsoft deride o denigra il pinguino presentandolo mutato in una rana o in un elefante con una didascalia che recita: “Un sistema operativo puo’ mutare. Con Windows 2000, invece, tutti i servizi hanno la stessa origine”. Il Free Standards Group conta di smentire a breve, microsoft, esportando sui sistemi desktop il successo riscosso da Linux sui server.
_____________________________________________________________________________________

Riporto di seguito gerarchia FHS:

Directory Descrizione
/
/bin/ Root Directory (radice) Files binari per tutti gli utenti (es., cat, ls, cp)

/boot/ Files del Boot loader (es., kernel, initrd)

/dev/ Files di periferica (devices) (es., /dev/null)

/etc/ File di configurazione del sistema (da et cetera)

/etc/opt/

File di configurazione di /opt/

/etc/X11/ (opzionale)

File di configurazione dell’X Window System, versione 11

/etc/sgml/ (opzionale)

File di configurazione per SGML.

/etc/xml/ (opzionale)

File di configurazione per XML.

/home/ (opzionale) Cartelle home degli utenti.

/lib/ Librerie essenziali per i binari in /bin/ e /sbin/

/mnt/ Filesystem montati (mounted) temporaneamente.

/media/ Punti di montaggio dei media rimovibili come CD-ROM (apparso in FHS-2.3)

/opt/ Pacchetti software statici.

/proc/ Filesystem virtuale che mostra informazioni sullo stato del kernel e dei processi attivi; sono presenti soprattutto files di testo (es, uptime, network)

/root/ (opzionale) Cartella home per l’utente root.

/sbin/ Eseguibili per l’amministrazione del sistema (es., init, route, ifup) (system binaries)

/tmp/ File temporanei.

/srv/ Dati specifici forniti dal sistema (served).

/usr/ Gerarchia secondaria per i dati condivisibili ed in sola lettura (unix system resources). Questa directory è nata per essere condivisa tra gli host e non deve contenere dati specifici.

/usr/bin/

Come la cartella /bin/.

/usr/include/

File Header (da includere).

/usr/lib/

Come la cartella /lib/.

/usr/sbin/

Come la cartella /sbin/.

/usr/share/

Dati condivisi (shared) indipendenti dall’architettura.

/usr/src/ (opzionale)

Codice Sorgente (Source code).

/usr/X11R6/ (opzionale)

X Window System, Versione 11 Release 6.

/usr/local/

Terza gerarchia per i dati locali, specifici per “questo” host. Inoltre, in modo piuttosto confuso, /usr/local e’ la posizione per i pacchetti che non fanno parte della distribuzione, come i pacchetti che vengono compilati ed installati a partire dai sorgenti.

/var/ File Variabili come log, database, siti web, e files temporanei delle e-mail.
_________________________________________________________________________________
Per chi vuole approfondire l’intervento puo’ fare riferimento ai seguenti links:
http://www.freestandards.org/en/LSB
http://www.pathname.com/fhs/
http://www.slackware.com/info/
http://webnews.html.it/news/leggi/3923/linux-uniti-dagli-standard/
http://www.debian.org/misc/memberships
http://www.debian-italia.com/
http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=576044&id=576041&r=PI
http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1310746&r=PI
http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1339245&r=PI

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: